CIRIACA ERRE  
 
CIRIACA+ERRE   +   XIII   +   XI   +   V   +   III   +   NEWS  
     
   
 
+ NEWS
We World Festival 2017 present Ciriaca+Erre
Mostyn and Poincaré present Suspended Woman 2016 by ciriaca+erre
Suspended Light 2015 - Fondazione Southeritage
Ciriaca+Erre la nuova installazione per EXPO Milano 2015
Ciriaca+Erre finalista @Mostyn Museum Galles
Ciriaca+Erre @Buchmann Galerie Lugano
@Videoart Yearbook 2014
Ciriaca+erre apre le porte del carcere
Per Panorama a 360 gradi
@ TEA Museum - Tenerife
Museo Criminologico, Roma
Padiglione Tibet, Biennale di Venezia
performance al Museo della Permanente Milano
Museo Macro Roma
MAMM - Multimedia Art Museum Moscow
Musei Civici si Reggio Emilia
Festival della Fotografia Europea 2012
Asta benefica Christie 2011
IIC Los Angeles 2011
Mama’s Theatre New York 2011
vince al Premio Terna 2010
Palazzo Reale ottobre 2010
Palazzo Bagatti Valsecchi- settembre 2010
Finalista Premio Terna 2009
 
x
 
Ciriaca+R in New York
CIRIACA + ERRE
PORTA A NEW YORK
LA SUA PERFORMANCE
CAN I HAVE ANOTHER QUESTION?

Una delle voci più interessanti del panorama artistico,
è la protagonista della mostra collettiva EAT ART.



Uno degli spazi più innovativi di New York, la Wook Lattuada Gallery (10 East 33rd street) sarà teatro lunedì 25 aprile 2011 della performance di una delle voci più interessanti e innovative del panorama artistico non solo italiano.

In occasione dell’International Migration Art Festival e della mostra EAT ART, Ciriaca+erre interpreterà a pochi passi dell’Empire State Building uno dei suoi lavori di maggiore impatto emotivo: Can I Have another question?

La performance, presentata in anteprima poche settimane fa a Milano pone l’artista al centro di un palcoscenico invaso da centinaia di monete di cioccolato. Ciriaca+erre raccoglie le monete, le apre, sciogliendo il contenuto all’interno di uno stampo da cui ricava una scultura di cioccolato con la forma del viso di un neonato.
Come una moderna Medea, accarezza, mangia e piange il volto dell’infante; disperazione dell’artista e foga distruttiva a simboleggiare un atto di auto-cannibalismo che tutti compiamo quando mettiamo a tacere, o nascondiamo nelle zone più recondite di noi stessi, i nostri veri bisogni e le domande che affiorano e a cui non vogliamo dare risposta.

La mostra EAT ART, curata da Rossella Canevari, in programma dal 25 maggio al 3 maggio, raccoglie opere di otto artisti contemporanei: Alessandro Bazan, Paola Citterio, Ciriaca+Erre, Silvio Giordano, Julia Krahn, Michela Martello, Lucia Pescador, Ludmilla Radchenko che interpretano l’eccellenza enogastronomica italiana.

Per l’occasione, Ciriaca+erre presenta la sua nuova installazione che ha lo stesso titolo della performance: si tratta di più pareti ricoperte di pelo bianco, soffice e rassicurante, a simboleggiare un tuffo nell’infanzia dalla quale riemergiamo con la domanda CAN I HAVE ANOTHER QUESTION?, che l’artista ha grattato via, tosato, tagliato nel pelo. In basso, affiorano una di fianco all’altra, testine e manine in cioccolato, di bimbi in preghiera sopra a centinaia di monete di cioccolata.

Come sottolinea l’artista: “Ci insegnano fin da piccoli, a non chiedere. A scuola si impara ciò’ che gli altri hanno scoperto, scritto, vissuto, eppure i grandi cambiamenti storici, le grandi e piccole scoperte, sono dovute a chi é stato in grado di fare le domande giuste a se stesso, alla vita, agli altri. Questa mia opera vuole essere di stimolo per cercare in noi sempre nuove domande”.

L’esposizione offre una visione ampia e differente del cibo e delle problematiche legate ad esso: ogni artista sfida l’osservatore con opere d’impatto che propongono un nuovo e affascinante viaggio alla scoperta di una diversa identità legata alla cultura del cibo e alle sue interazioni socio-culturali.

New York, aprile 2011


x
x x x
© ciriacaerre.com  
home  +  privacy ita  +  eng